Il mondo che bah.

Il sistema pensionistico collassa, il ghiaccio si scioglie, qualcuno pensa che il buco dell’ozono scaturisca dalle flatulenze delle mucche. Le guerre di religione sono totali. La musica è morta, l’arte, nella contemporaneità, è speculazione autoreferenziale. La bellezza è diventata opinabile e oscena, il politicamente corretto regna, la cultura giace. I giorni vengono scanditi dai necrologi dei pezzi della nostra storia andata; la vita ci consiglia, comunque, una schiavitù calvinista, il darwinismo si è rotto, e nessuno, nessuno si preoccupa della fine del mondo.

D.B.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...