L’odore del cloro

Mi manca un poco l’odore del cloro. Che aspettava fuori dalle piscine nelle corte giornate d’inverno, quando fuori era freddo, e io non volevo nuotare..

Quando era tardi per dire di no, e c’eri ricascato, e pensavi nella tua testa: ” Servirà, Mamma dice che servirà. Chi non sa nuotare come fa a vivere?”. Poi tutto passava, tutto scorreva veloce, tra la noia del riscaldamento, negli scherzi in bilico sulla corsia di plastica che galleggia e divideva le farfalle dai delfini e dagli stili più liberi. Poi sembrava presto per andare via, e nello spogliatoio il tepore delle mamme che asciugano i capelli ai figli in piedi sulle panche di legno vecchio riempiva il cuore appannava gli specchi per disegnarci scemenze. E l’odore del cloro, era sempre lì.

D.B.

6a2292180c738f5a03e8c861803db51f

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...