La morte è ingrata.
Dovrebbe prendere a se solo chi è circondato da persone pronte a concedere qualcuno al tempo.. che scorre inesorabile, e dovrebbe chiamare a se solo ciò che la natura consente. Tutto il resto è peccato e dispiacere. È cordoglio e ingiustizia. È insensatezza e dolore. Chi crede in Dio conosce risposte che io rinnego, e ormai ignoro. Qualunque dio reclami giovani anime raggianti a se.. Sappia spiegarmi le lacrime di madri e padri, di figlie e figli, di uomini su uomini. Oppure non mi spieghi niente. Se ne vada con le sue storie. Si eclissi. A meno che non sappia mitigare il cordoglio di chi resta. Perché ci vuole coraggio a restare, più che ad andarsene, più che per ogni altra cosa al mondo. Ci vuole a coraggio a restare. E anche solo a pensarlo quel coraggio.. vengono le lacrime. Pesanti, inadeguate, incapaci. Ed è tutto così assurdo, così straziante e ingiusto. Ed ogni pensiero che possa esprimersi è inutile.. Ma tenta d’esserci.

Ciao Ragazzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...