EHI GUARDIA!

Questa notte mi trovato a parlare al telefono, in tono circospetto, fuori dall’abitazione di uno dei miei migliori amici sita in via Bevagna, al Fleming. Mentre sostavo, su due piedi, una pantera della Polizia di Stato mi ha notato: taglio di capelli rigorosamente accennato da Mauro&Carmine con quella che definirei: una precisa e marziale acconciatura dei migliori anni ’20, giacca di cashemire 3 bottoni allacciata a due, di superiore spigato inglese con le ultime due asole sbottonate e jeans con devoto orlo a 18 cm. Mocassino college della migliore forgia americana in un esaltante tono di burgundy lievemente affaticato dall’adorabile usura degli anni, la camicia in fantasia bacchettata bianco e celeste del più sincero Oxford americano dei tempi che dovrebbero ancora essere, la pochette in fantasia pois nel taschino. Insomma.. Il classico ritratto del serial killer, del rapinatore di banche, dello svaligiatore di case.. Dello stupratore seriale al massimo. Non contenti dei tre giri di palazzo che hanno portato a termine per osservarmi dei minimi particolari , hanno accostato guardinghi.. hanno atteso, e in quello che posso permettermi di definire imbarazzo a posteriori: mi hanno approcciato a piedi per domandarmi documenti e generalità.Totale durata della pratica 40 minuti di servizio pagati dallo stato.
Come generalità ho dimostrato d’esser un libero cittadino italiano che sostava nella pubblica via sotta casa del caro amico che festeggiava il genetliaco, che da giornalista (prossimo) avrei citato questa storia, e che non vedevo come si potesse perdere del tempo ad esaminare la mia persona.. mentre vengono svaligiate le case dei miei amici dagli indultati , mentre vengono sparati bossoli nei tribunali dai pregiudicati, mentre vengono martoriate le periferie dagli extracomunitari già costretti all’espatrio dopo i dovuti accertamenti. Questo gli ho detto che avrei scritto.. E dopo 10 sambuche dichiarategli questo ho fatto.

Vergogna.

db

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...