Sad boy

“Era corso via da se stesso, sapendo che lui, se stesso, lo avrebbe raggiunto li appena 5 minuti dopo. Scappava sempre nello stesso posto. Dove gli alberi beccheggiano e le orecchie fischiano di venti contrari e di grida delle onde, respinte dalla terra spaventata. Un frastuono immenso e rilassante, che echeggia in tutte le conchiglie del Mondo nel suo eco infinito. Voleva volare via forse? Sopra quelle nuvole imponenti di blu cobalti, dove volteggiano gli albatros e i poeti. – No – Aspettava solo se stesso per rifarci pace, ma nel frattempo voleva guardava il mare, davvero solo. Quel mare che è la cosa più simile all’anima dell’uomo, quieto e in tempesta, scosso dai giorni. Era un po’ malinconico forse, ma gli piaceva la malinconia, per lui significava aver vissuto qualcosa che valesse la pena ripensare.

– Oh eccoti. Ti aspettavo.. Hai visto che onde?”

db

alone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...