Quella poesia per Gabriele Sandri

.

” La verità è ‘na scommessa, è n’esigenza che er popolo pretenne. La verità non è n’traguardo ma ‘na partenza, che fate mo la reclamate?
Lassate parlà a me,cosi stavorta v’azzittate.

De me ‘ate detto tutto, inventato storie, colorato notizie,
avete cercato il letame ovunque, come fanno le mosche.
A sor mae permette, ma a questi, ma chi cacchio li conosce?

(…)

Eppure su ste nuvole se faccio le somme e le sottrazioni
e me sale dentro tanta rabbia.
Perché io ho perso la guerra.. e pe me nun c’è n’entra battaia.
Nun c’è la possibilità de n’antro giro..
Pe me la giostra è spenta,Io ho finito.

Hai capito sor maè che dramma..
Manco er tempo d’abbraccia mi padre, mi fratello,
de strigne Mamma.

Ie vorrei di che nun è giusto!
Perché quanno vivi cor soriso poi alla fine ce pii gusto
E invece sto tra le stelle, a fa er fregnone.
e pure se ar Destino iò chiesto er banco
m’ha detto “Molla ragazzi. Che mo so stanco.”

E pensa che de certo avrei rilanciato
Io che gioco co la vita… e lui che m’ha accannato.

Ve giuro amici mia ‘ie l’ho chiesto davanti a Dio:
“E famo n’antra mano. Si perdo, pago Io.”
Ma la vita nun è n’gioco.. n’giro a Teresina,
sette e mezzo, poker, zecchinetta..

La vita nun po esse n’tiro de dado.
Guardate a me, ho scelto dispari; è ‘scito paro.

Ve saluto cor core gonfio de brivido e emozione
na cosa però ve chiedo:

Si potete smettete d’esse tristi,
pensate all’angeli che balleno
e a me che metto i dischi.”

 

Una poesia trovata su Internet anni fa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...