La lacunosa censura di Facebook

hit

Mi sono svegliato profondamente amareggiato questa mattina dopo aver scontato la pena 2.0 inflittami da Facebook, che ha deciso di bloccare il mio profilo per 12 ore, e ha cancellato la mia adorabile coverphoto (sopra riportata) che ritrae Herr Adolf Hilter in slowmotion, gesticolante, durante uno dei suoi discorsi. Avevo scelto di pubblicarla ieri in concomitanza con l’uscita in Italia del romanzo fantapolitico “ER IST WIENDER DA”(Lui è tornato) di Timur Vermes .Personalmente reputo il contenuto più che accettabile, in confronto alle numerose kombo di sbucione ammicanti, che in abiti aberranti si photoshoppano smodatamente mostrando anche l’orefizio anale e poi copiano status impegnati per apparire perfino intellingenti a quelli, con cui hanno troppi panni sporchi da lavare in pubblico sul quello che oggi chiamiamo wall. Oppure quei disoccupati cronici che scandiscono le loro giornate propinandoci banali pareri calcistici, patetiche invettive politicamente sterili, tette, ignoranza, parolacce di ogni natura, e che oltre alle puntuali derisioni di persone affette dalla sindrome di down, obesità, o bruttezza generica: insultano ogni RAZZA ad eccezione dell’europeo-caucasica. Detto ciò, ti auguro una buona giornata Mark, censore sionista, capitalista ammaliatore di masse e grand’untore di droghe cibernetiche.

 

Timur-Vermes-Er-ist-wieder-da

 

db

 

LeGotha Copyrighy, vi consiglio il libro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...