Risposta a Marco Lodoli

oly

<< Le foto che sono apparse in questi giorni fanno pena e ribrezzo, sembrano prese sul set di un filmaccio un po’ casereccio un po’ pecoreccio, sembrano la parodia del Satyricon.

Messaline e maialoni, pepli, sandali, abbuffate, tutto in una mascherata che purtroppo non fa ridere nessuno. Roma nord, nel Circolo del Tennis non distante da Ponte Milvio, è stata invasa da questa pagliacciata demenziale, una sorta di corteo bacchico, di rito dionisiaco de noantri, un magna magna generale, un’inconsapevolezza assoluta del presente e del passato.
Ponte Mivio da anni è la piazza dei giovani fighetti, con i loro maglioncini a V e le nike giuste con le ragazze dondolanti sui tacchi, con il prosecchino in mano. Un mondo di fortunati, spensierati, indifferenti, preoccupati più dello stile che di altro. Ma la destra romana ha un’altra anima, quella che è venuta fuori con tutta la sua ignorante spavalderia in questi giorni: è una destra che sogna di correre sulle bighe, di bere vino a garganella, di sdraiarsi sui triclini e acchiappare un grappolo d’uva o una tetta. C’è da vergognarsi di fronte al mondo intero: è la destra decadence, ma senza il fosco splendore, la maestosità del tramonto.>>
Tratto da LaRepubblica, MARCO LODOLI

Mio caro Marco Lodoli, gia dal fatto che lei scriva per la Repubblica inserto di Roma si può evincere come lei sia probabilmente un giornalista mediocre,e li dove non lo fosse perchè io non la conosco forse potrebbe vendersi ad offerenti migliori, essendo proprio io il protagonista di questo scatto rubato, mi concedo di prendermi il disturbo di risponderle, a tono ça va sans dire..Perchè come lei ben saprà non c’è modo migliore di sfatare e smontare le patetiche lotte di classe che uno scribacchino comandato firma in calce su un giornale di parte, e nel suo caso anche di quartierino.

Se c’è una cosa che in questi giorni fa ribrezzo mi creda, è proprio ciò che (mi auto cito) :”TUTTI I GIORNALISTI VENDUTI AL POPOLETTO E COMANDATI DAGLI EDITORI STANNO FACENDO IN QUESTI GIORNI, E CHE PRENDENDO PARTE AD UNO STUPRO MEDIATICO ATTIZZANO IL PIACERE DELLE MASSE COPROFAGHE PER FAVORIRE RIBALTE POLITICHE. FOMENTANDO L’ENNESIMO SCANDALETTO ALL’ITALIANA PER AUMENTARE LA TIRATURA.”
E ciò che fa pena è come un’esercito di massaie e bottegai analfabeti inneggino all’insorgere contro il solito “governo ladro” mentre stringono in mano il telecomando per fare zapping tra uomini e donne e pomeriggio 5, con i poveri e mediocri animi infiammati dall’ennesima montatura mediatica, di una festa PRIVATA in questo caso, che un PRIVATO CITTADINO ha deciso di finanziare A SUE SPESE.(ancora più patetico il fatto che, quando tra qualche settimana in Italia uscirà l’iPhone 5 tutti questi difensori della patria svaniranno in fila davanti ad un Apple store, dimenticandosi per l’ennesima volta di tutto, perchè lo sa come lo so io che per quella data, lei e tutti i suoi colleghi non scriverete più di questo).
Ma veniamo or dunque alla faccenda che più da vicino mi riguarda, ignoro dove viva lei, imploro il fato che da tempo lei abiti insieme a tutta “quella gente che ce sta”(tanto per ricitare Alberto Sordi) un paese non molto distante dove probabilmente molti l’avranno già consigliata,ecco con gaudio anche io la sto indicando li.
Io abito a Ponte Milvio da 24 anni, non sono di Destra perché in Italia la destra non esiste più, a differenza di quello che hanno scritto i suoi colleghi conosco il nostro inno nazionale, sono un intellettuale che facendo studi politici conosce tutte le diatribe politiche che il nostro paese ha attraversato, nonchè tutte le ruberie, le porcherie e gli scempi che persone come lei e prima di lei ,hanno contribuito a insabbiare e smascherare a comando di chi sedeva più in alto nell’enorme, putrida e venduta mangiatoia che altro non è che il nostro amato paese. Io non vengo da un mondo di :“fortunati, spensierati, indifferenti, preoccupati più dello stile che di altro”, io mi preoccupo probabilmente più di lei delle sorti del nostro paese, perché non faccio disinformazione, non sono fortunato, sono semplicemente come molti miei amici figlio di una persona che ha lavorato per potermi permettere di vivere una vita agiata, non sono spensierato perché per colpa del malgoverno che persone della sua età hanno continuato a votare e favorire, devo seriamente preoccuparmi del mio futuro, sia che resti nel mio paese sia che decida di dovermene andare, non sono indifferente alle sorti di una società decandente e di una classe dirigente incapace e avida, e mi preoccupo leggendo le baggianate che scrivono i giornali, quanto mi preoccupo di avere stile e buon gusto nel modo di vestire e di vivere, perché penso sia l’unica base dalla quale la nostra società allo sbando possa ricominciare.Se poi vuole vedere a che grado arriva la mia spavalderia, posso confidarle in fede che io non bevo il prosecchino, perché è cheap, bevo eccellenti champagne, non frequento donne che dondolano sui tacchi, quelle le lascio a lei, avrà avuto abbondanti occasioni per cononoscerne durante la stesura (a quattro mani con la sua ex signora) di  Snack Bar Budapest,ottimo spunto per Tinto Brass, altro che Satyricon,e soprattutto…non indosso il golf a V e le Nike giuste.Prima di impegnarsi in prosaiche, e perbenistiche,ed  errate critiche sociologiche su gli usi e i costumi dei giovani fighetti, almeno si informi sulle mode. Il suo compito è conoscere i fatti e informare i lettori della testata per cui scrive, non forviarli con informazioni dozzinali che appartengo al suo probabilmente scarno e attempato prototipo sociale sull’argomento.
Cordialmente
db
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...